Freebie online, cos’è e perché utilizzarlo

Freebie: cos’è

La parola inglese “freebie” in italiano significa: regalo, campione gratuito. In ambito digitale si tratta di un vantaggio, di un omaggio che è possibile offrire a chi segue un brand o un creatore di contenuti online qualora vengano rispettate determinate condizioni. Si può chiedere ad esempio di iscriversi alla newsletter, compilare un form, iniziare a seguire i profili social, mettere like sotto post specifici e/o condividerli (ad esempio su Instagram si può richiedere la condivisione nelle storie con un tag al profilo dell’autore).

Qualche esempio?

Nelle storie in evidenza del mio profilo Instagram trovi una racolta di Freebie che considero interessanti a cui ne aggiungerò man mano di nuovi.

Il freebie non è un concorso a premi

La normativa italiana stabilisce delle regole ferree per i concorsi a premi. Qualora siano previsti infatti premi di valore superiore ad 1 euro, sono obbligatori una serie di adempimenti burocratici ed è necessaria la presenza di un notaio, altrimenti si rischia di incorrere in pesanti sanzioni economiche. Tuttavia se il valore del premio è inferiore ad 1 euro questi adempimenti non sono necessari. Se inoltre l’omaggio viene assegnato a tutti coloro che partecipano, come nel caso del Freebie, ecco che non rientriamo più nella fattispecie del concorso a premi.

In cosa può consistere l’omaggio?

L’omaggio spesso è un contenuto di interesse per la community di riferimento prodotto dal brand o dal creatore di contenuti: può trattarsi di un pdf, un video o un podcast. Alcuni esempi: chi vuol vendere il proprio libro può regalare un pdf con le prime pagine; un food blogger può omaggiare gli utenti con un video o un e-book con una selezione di ricette; un esperto di crescita su Intagram può creare una dispensa o un podcast con consigli utili per aumentare i follower e le interazioni. Insomma, una volta capito il concetto, sono tante le idee applicabili.

L’importante è che si tratti di un contenuto che possa essere apprezzato dal target di riferimento in quanto corrispondente ai propri interessi.

A cosa serve e a chi è utile?

Sei un utente interessato all’omaggio oggetto del Freebie?

In cambio di un’azione semplice, come ad esempio una condivisione sui social, potrai ricevere un contenuto esclusivo su un argomento di tuo interesse.

Rappresenti un brand o sei un creatore di contenuti digitali?

Grazie al Freebie hai la possibilità di gratificare e accrescere la tua community, cioè l’insieme di persone che ti seguono e apprezzano. Far leggere le prime pagine di un libro può spingere ad esempio al successivo acquisto dello stesso; regalare un contenuto esclusivo in cambio dell’iscrizione alla newsletter o di like e condivisioni può ampliare il tuo pubblico in modo organico, senza l’uso quindi di pubblicità online a pagamento e senza ricorrere a mezzi poco onesti e ancora troppo diffusi (anche se alla lunga controproducenti) come bot e acquisto di follower sui social. Inoltre i nuovi followers saranno perfettamente in target perché realmente interessati alle tematiche trattate e quindi porteranno un valore aggiunto che si tradurrà in pubblicità positiva, maggiori interazioni e anche vendite.

Accorgimenti utili

Da quanto detto è evidente che il Freebie deve avere ad oggetto un omaggio che abbia un effettivo valore per chi lo riceve: non parliamo di valore economico, ma di contenuti che l’utente in target trovi utili in quanto corrispondenti ai propri interessi a soprattutto coerenti con quanto promesso.

Un Freebie non può quindi essere improvvisato, ma richiede un’analisi del proprio target e un impegno reale nel produrre il contenuto oggetto dell’omaggio.

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *