Google vola con Hummingbird, il nuovo algoritmo di ricerca

La ricerca su Google compie 15 anni e per l’occasione viene annunciata un’importante innovazione: Hummingbird, il cui stesso nome (in italiano Colibrì) vuole mettere in evidenza le caratteristiche di rapidità e precisione che il sistema avrebbe in comune con il colibrì.

Hummingbird si appoggia sul Knowledge Graph (grafico della conoscenza), grazie al quale il motore di ricerca può stabilire rapidamente le relazioni esistenti fra una parola e l’altra, riuscendo quindi a comprendere anche quesiti complessi formulati utilizzando il linguaggio naturale.

Si tratta di un passo fondamentale verso il web semantico: il nuovo algoritmo consente infatti l’effettuazione di ricerche tramite l’utilizzo di frasi di tipo conversazionale, offrendoci quindi risposte precise non più soltanto se utilizziamo parole chiave, ma anche frasi di senso compiuto.

Se, ad esempio, chiediamo “Quanto è alto Barack Obama?“, l’algoritmo fornisce una risposta precisa ed immediata senza avere la necessità di rimandare ad alcun link, oltre a tutta una serie di ulteriori informazioni dirette sul presidente degli Stati Uniti (sul lato destro dello schermo).

Se poi la domanda successiva fosse “Quanti anni ha?“, l’algoritmo ben presto sarà in grado di mettere in relazione questo quesito con quello precedente e interpreterà la domanda come “Quanti anni ha Barack Obama?”

Il nuovo sistema è già pienamente operativo in inglese, ma richiederà un po’ di tempo per adattarsi alle diverse lingue.

Articolo pubblicato su www.sinetinformatica.it il 30 settembre 2013

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *